Verità Bibliche
Abbonarsi

Serviamo un salvatore risorto! (PDF) Edizione PDF

Serviamo un salvatore risorto!



Erano passati quasi tre giorni e tre notti dopo la crocifissione. Il corpo di Gesù Cristo, il Figlio di Dio, il Messia, era stato deposto in una tomba fuori Gerusalemme, vicino al luogo della crocifissione. Lo avevano unto con molti profumi e lo avevano vestito con belle vesti. Ma a cosa avrebbe giovato tutto questo ? Un corpo senza vita è un corpo senza vita, indipendentemente dai vestiti con cui è vestito o i profumi e gli oli con cui è unto. Il corpo di Lazzaro era senza vita e maleodorante. Che cosa ne sarebbe rimasto se il Signore non lo avesse resuscitato dai morti? Sarebbe stato solo un mucchio di ossa. Ma non questo corpo! Non il corpo di Gesù. IL SUO CORPO FU L’UNICO A NON VEDERE CORRUZIONE. GESÙ FU L’UNICO A MORIRE MA A RISORGERE, VIVENDO PER SEMPRE. È la primizia di coloro che dormono (1 Corinzi 15:20)! Aveva detto ai discepoli che sarebbe morto e risorto dopo tre giorni ma non loro non lo avevano capito. Lo vestirono con belle vesti e unsero il suo corpo con profumi gradevoli, come avrebbero fatto per un morto molto stimato. Non si aspettavano quello che accadde tre giorni e tre notti dopo la crocifissione. Probabilmente nessuno se lo aspettava: È RISORTO! Dio ha resuscitato Gesù Cristo dai morti! Matteo ci fa un resoconto delle cose meravigliose che accaddero quel giorno:

Matteo 28:1-10, 16-20
“Ora, alla fine dei sabati, all’alba del primo giorno dopo i sabati, Maria Maddalena e l’altra Maria, andarono a vedere il sepolcro. Ed ecco, si fece un gran terremoto, perché un angelo del Signore, sceso dal cielo, venne e rotolò la pietra dall’apertura del sepolcro e si pose a sedere su di essa. E il suo aspetto era come di folgore e il suo vestito bianco come la neve. E, per lo spavento che ebbero di lui, le guardie tremarono e rimasero come morte; ma l’angelo, rivolgendosi alle donne, disse loro: «Non temete, perché io so che cercate Gesù, che è stato crocifisso. Egli non è qui, perché è risorto, come aveva detto; venite, vedete il luogo dove giaceva il Signore. Presto, andate a dire ai suoi discepoli che egli è risorto dai morti; ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete; ecco, io ve l’ho detto». Esse dunque si allontanarono in fretta dal sepolcro con spavento e con grande gioia; e corsero a darne la notizia ai suoi discepoli. E mentre andavano per dirlo ai discepoli, ecco Gesù venne loro incontro e disse: «Salve!». Allora esse, accostatesi, gli strinsero i piedi e lo adorarono. Quindi Gesù disse loro: «Non temete, andate ad annunziare ai miei fratelli che vadano in Galilea e che là mi vedranno». … Ora gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato e, vedutolo, lo adorarono, alcuni però dubitarono. Poi Gesù si avvicinò e parlò loro dicendo: «Ogni potestà mi è stata data in cielo e sulla terra. Andate dunque, e fate discepoli di tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro di osservare tutte le cose che io vi ho comandato. Or ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine dell’età presente. Amen»”

Le guardie rimasero come morte, e colui che era morto diventò vivo! Il Capo della Cristianità è vivo! Come dice la Parola di Dio in 2 Corinzi 13:4:

2 Corinzi 13:4
“Se egli infatti è stato crocifisso per la sua debolezza, ora però vive per la potenza di Dio”

E come Paolo ha detto agli Ebrei in Atti 13:26-39:

Atti 13:26-39
“Fratelli, figli della progenie di Abrahamo, e quelli fra di voi che temono Dio, a voi è stata mandata la parola di questa salvezza. Poiché gli abitanti di Gerusalemme e i loro capi, non avendo riconosciuto questo Gesù, condannandolo, hanno adempiuto le parole dei profeti che si leggono ogni sabato. E, benché non trovassero in lui alcuna colpa degna di morte, richiesero a Pilato che fosse fatto morire. Dopo aver compiuto tutte le cose che sono scritte di lui egli fu tratto giù dal legno e fu posto in un sepolcro. Ma Dio lo risuscitò dai morti. Ed egli fu visto per molti giorni da coloro che erano saliti con lui dalla Galilea a Gerusalemme, i quali sono ora i suoi testimoni presso il popolo. E noi vi annunziamo la buona novella della promessa fatta ai padri, dicendovi, che Dio l’ha adempiuta per noi, loro figli, avendo risuscitato Gesù come anche è scritto nel secondo salmo: “Tu sei il mio Figlio. oggi ti ho generato”. E poiché lo ha risuscitato dai morti per non tornare più nella corruzione, egli ha detto così: “Io vi darò le fedeli promesse fatte a Davide”. Per questo egli dice anche in un altro Salmo: “Tu non permetterai che il tuo Santo veda la corruzione. Or Davide, dopo aver eseguito il consiglio di Dio nella sua generazione, si addormentò e fu aggiunto ai suoi padri, e vide la corruzione, ma colui che Dio ha risuscitato, non ha visto corruzione. Vi sia dunque noto, fratelli, che per mezzo di lui vi è annunziato il perdono dei peccati, e che, mediante lui, chiunque crede è giustificato di tutte le cose, di cui non avete potuto essere giustificati mediante la legge di Mosè.”

Dio ha resuscitato Gesù dai morti! Come viene detto anche in Romani, con questo è dichiarato che Egli è il Figlio di Dio (Romani 1:4), l’unigenito Figlio di Dio! Che realtà meravigliosa, fratelli! Che realtà meravigliosa! In questa età del male, l’umanesimo e Satana, il suo dio, hanno creato buoni principi che buttano fuori il nome del nostro meraviglioso Signore. Ma noi non serviamo un insegnante di buoni principi. Noi serviamo il Signore Gesù Cristo risorto, il Figlio di Dio, il Re dei Re e il Signore dei Signori!

Anastasio Kioulachoglou

Italiano: Alesia M. (Christian-translation.com)