Verità Bibliche
Abbonarsi

“Se piace al Signore…” (PDF) Edizione PDF

“Se piace al Signore…”



Piani, attività, progetti per il futuro. “Domani farò questo o quello”. “Quel giorno andrò lì”. “In quel giorno del mese inizierò quel lavoro”. Non è assolutamente sbagliato fare progetti e avere un’idea per il futuro. Ma è sbagliato fare progetti che non presentiamo al Signore e per cui non cerchiamo la Sua approvazione. Ecco cosa ci dice Giacomo a riguardo:

Giacomo 4:13
“E ora a voi che dite: «Oggi o domani andremo nella tale città, e vi dimoreremo un anno, commerceremo e guadagneremo», mentre non sapete ciò che accadrà l’indomani. Cos’è infatti la vostra vita? In verità essa è un vapore che appare per un po’ di tempo, e poi svanisce. Dovreste invece dire: «Se piace al Signore e se saremo in vita, noi faremo questo o quello». Voi invece vi vantate nella vostra arroganza; ogni vanto di questo genere è cattivo.”

Quando si fanno progetti c’è un “se” molto importante che non deve mai mancare: «Se piace al Signore e se saremo in vita, noi faremo questo o quello». Non è arrogante fare progetti, ma è arrogante comportarsi come se si avesse l’autorità totale sulla realizzazione di questi progetti, come per esempio avere l’autorità sul domani. Sappiamo bene che nessuno di noi ha questa autorità. «Non sapete ciò che accadrà l’indomani.»

In Atti 18:21, Paolo ci mostra un buon esempio di come fare progetti. Paolo è a Efeso mentre saluta i credenti del posto durante il suo viaggio a Gerusalemme:

Atti 18:20-21
“Questi lo pregavano di rimanere con loro più a lungo, ma egli non acconsentì; ma si congedò da loro, dicendo: «Devo proprio passare la prossima festa a Gerusalemme, ma ritornerò di nuovo da voi, SE PIACE A DIO»”

Troviamo un esempio simile anche in 1 Corinzi 16:5-7, questa volta riguardo alla chiesa di Corinto:

1 Corinzi 16:5-7
“Or verrò da voi, dopo che sarò passato per la Macedonia, perché attraverserò la Macedonia. E forse mi tratterrò presso di voi, o vi passerò addirittura l’inverno, affinché mi facciate proseguire per ogni dove possa andare. Questa volta infatti non voglio vedervi solo di passaggio, ma spero di rimanere un po’ di tempo presso di voi, SE IL SIGNORE LO PERMETTE.

“Se il Signore lo permette”, “se piace a Dio”, “se piace al Signore”: questi pensieri dovrebbero accompagnare ogni progetto che facciamo. Ogni progetto che facciamo deve essere consegnato nelle mani del Signore. Anche lui fa dei progetti per la nostra vita. Come dice Geremia 29:11:

Geremia 29:11
“Poiché io conosco i pensieri che ho per voi», dice l’Eterno, pensieri di pace e non di male, per darvi un futuro e una speranza.”

E ancora Isaia 55:8-9
“Poiché i miei pensieri non sono i vostri pensieri né le vostre vie sono le mie vie», dice l’Eterno. «Come i cieli sono più alti della terra, così le mie vie sono più alte delle vostre vie e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri.»

E Salmi 40:5
“O Eterno, DIO mio, molte sono le meraviglie che hai fatto, E NESSUNO PUÒ ENUMERARE LE COSE CHE HAI IDEATO PER NOI. SE DOVESSI PROCLAMARLE E RACCONTARLE, SAREBBERO TROPPE PER ELENCARLE.”

Efesini 3:20-21
“Or a colui che può, secondo la potenza che opera in noi, fare smisuratamente al di là di quanto chiediamo o pensiamo, a lui sia la gloria nella chiesa in Cristo Gesù per tutte le generazioni, nei secoli dei secoli. Amen.”

Pensate molto a voi e al vostro futuro? Bene, ma sappiate che Dio ci pensa molto di più. LE COSE CHE HA IDEATO PER VOI SAREBBERO TROPPE PER ELENCARLE. Non si possono contare! Se non si realizzano i vostri progetti e volete dire “perché Dio?” e mostrare che VOI avete pianificato in modo bellissimo la vostra vita, ricordatevi che i Suoi piani per voi sono molto più alti dei vostri. Ricordatevi che le cose che ha ideato per voi sono troppe per essere elencate e che i Suoi sono pensieri di pace e non di male. Se c’è stato qualcosa che Dio non ha benedetto, non lo ha fatto perché gli è sfuggito o perché non vi ama, ma perché non era la Sua volontà perfetta e giusta per la vostra vita. I Suoi piani per voi sono infatti PERFETTI.

Per concludere, sicuramente non è sbagliato fare progetti. Tuttavia, assicuratevi che nei vostri piani e nel vostro atteggiamento verso di loro aggiungiate la condizione “se a Dio piace” oppure, come disse Cristo: «non come io voglio, ma come VUOI TU» (Matteo 26:39).

Anastasio Kioulachoglou

Italiano: Alesia M. (Christian-translation.com)