Verità Bibliche
Abbonarsi

“La parola è presso di te” (PDF) Edizione PDF

“La parola è presso di te”



In Deuteronomio 30 troviamo Mosè che introduce il popolo d’Israele nel patto con il Signore, menzionando sia le benedizioni che avrebbero obbedendo a Lui sia la maledizione che una possibile disobbedienza avrebbe potuto generare. La mia attenzione è stata attirata dal verso 14, mentre ne leggevo i passi. Per tener conto del contesto, iniziamo a leggere dal verso 9:

Deuteronomio 30:9-10
“L’Eterno, il tuo DIO, ti farà prosperare grandemente in tutta l’opera delle tue mani, nel frutto del tuo grembo, nel frutto del tuo bestiame e nel frutto del tuo suolo; poiché l’Eterno si compiacerà di nuovo nel farti del bene, come si compiacque nel farlo ai tuoi padri, perché ubbidirai alla voce dell’Eterno, il tuo DIO, osservando i suoi comandamenti e i suoi statuti scritti in questo libro della legge, perché sarai ritornato all’Eterno, il tuo DIO, con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima.”

Il Signore benedice abbondantemente il Suo popolo se obbedisce alla Sua parola e ai Suoi comandamenti. E continua:

Deuteronomio 30:11-14
“Questo comandamento che oggi ti prescrivo non è troppo difficile per te, né troppo lontano da te. Non è in cielo, perché tu dica: “Chi salirà per noi in cielo per portarcelo e farcelo ascoltare, perché lo mettiamo in pratica?” Non è di là dal mare, perché tu dica: “Chi passerà per noi di là dal mare per portarcelo e farcelo ascoltare, perché lo mettiamo in pratica?” Ma la parola è molto vicina a te; è nella tua bocca e nel tuo cuore, perché tu la metta in pratica.”

È stato l’ultimo verso a catturare la mia attenzione poiché lo Spirito di Dio, centinaia di anni dopo, portò proprio questo verso nelle mani di Paolo parlando, questa volta, non al popolo d’Israele ma alla chiesa di Gesù Cristo:

Romani 10:6-10
“Ma la giustizia che proviene dalla fede dice così: «Non dire in cuor tuo: Chi salirà in Cielo?». Questo significa farne discendere Cristo. Ovvero: «Chi scenderà nell’abisso?». Questo significa far risalire Cristo dai morti. Ma che dice essa? «La parola è presso di te, nella tua bocca e nel tuo cuore». Questa è la parola della fede, che noi predichiamo; poiché se confessi con la tua bocca il Signore Gesù, e credi nel tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato. Col cuore infatti si crede per ottenere giustizia e con la bocca si fa confessione, per ottenere salvezza.”

In Deuteronomio il Signore, parlando del Suo comandamento, ha detto che non è lontano e che non è misterioso. Non è qualcosa difficile da scoprire e di cui nessuno conosce il significato. La Sua Parola non è un enigma. Non dovevano salire nei cieli o attraversare i mari per trovarla. Non dovevano diventare studiosi o professori di teologia per capirla. Era molto vicina, nella loro bocca e nei loro cuori. E queste sono le parole che lo Spirito di Dio usa per parlare della fede nel Verbo incarnato di Dio, il Signore Gesù Cristo. Non avete bisogno di capovolgere i cieli e la terra per trovare la salvezza. Non avete bisogno di attraversare i mari. Non avete bisogno di caricarvi di tanta conoscenza per capire quello che dovreste fare. La parola è presso di te, nella tua bocca e nel tuo cuore. E questo è riassunto nella seguente frase:

“Se confessi con la tua bocca il Signore Gesù, e credi nel tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato.”

La parola di salvezza è semplice, così come è semplice questa frase. Non c’è bisogno di studiare molto o di interessarsi di teologia e religione. Non c’è bisogno di conoscere cose speciali di cui solo alcuni hanno la chiave, mentre voi dovete andare a cercarle. Non è necessario niente di tutto ciò. Si tratta semplicemente di voi e di Dio. Dio vi ha chiamati. Vi ha chiamati per professare Gesù come il Signore e per credere nel vostro cuore che Dio lo ha resuscitato dai morti. Ora dovete prendere una decisione: se seguire e se credere a questa parola di fede così vicina. Non sono cose lontane o difficili o misteriose. Sono molto vicine a tutti voi. La salvezza è vicina a te se confessi con la bocca e credi nel tuo cuore. Come la Parola di Dio esorta:

2 Corinzi 6:2
Perché egli dice: «Io ti ho esaudito nel tempo accettevole e ti ho soccorso nel giorno della salvezza»

E Ebrei 3:15
“Oggi, se udite la sua voce, non indurite i vostri cuori.

Oggi, ora, è il tempo accettevole. Oggi, ora, è il giorno della salvezza. E se decidete di accettare la parola di fede che è così vicina, oggi, ora, anche per voi sarà il giorno della salvezza!

“Se confessi con la tua bocca il Signore Gesù, e credi nel tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato.”

Anastasio Kioulachoglou

Italiano: Alesia M. (Christian-translation.com)