Verità Bibliche
Abbonarsi

“L’amore non fa alcun male al prossimo” (PDF) Edizione PDF

“L’amore non fa alcun male al prossimo”



Troviamo questo passo in Romani 13. Iniziamo a leggere dal verso 8:

Romani 13:8-10
“Non abbiate alcun debito con nessuno, se non di amarvi gli uni gli altri, perché chi ama il suo simile ha adempiuto la legge. Infatti questi comandamenti: «Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non dir falsa testimonianza, non desiderare», e se vi è qualche altro comandamento, si riassumono tutti in questo: «Ama il tuo prossimo come te stesso». L’amore non fa alcun male al prossimo; l’adempimento dunque della legge è l’amore.”

“L’amore non fa alcun male al prossimo”. Non faremo alcun male al prossimo se lo amiamo. Non lo deruberemo, non gli mentiremo, non lo inganneremo e non lo danneggeremo in qualcosa. Tutta la legge, il “non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non dir falsa testimonianza, non desiderare e qualsiasi altro comandamento” come è scritto nella Parola, è riassunta nella singola frase “ama il tuo prossimo come te stesso”. Ecco cosa ha detto Dio sulla grandezza di questo comandamento:

Marco 12:28-31
“Allora uno degli scribi che aveva udita la loro discussione, riconoscendo che egli aveva loro risposto bene, si accostò e gli domandò: «Qual è il primo comandamento di tutti?». E Gesù gli rispose: «Il primo comandamento di tutti è: “ascolta, Israele: Il Signore Dio nostro è l’unico Signore”, e: “ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Questo è il primo comandamento. E il secondo è simile a questo: “ama il tuo prossimo come te stesso”. Non vi è alcun altro comandamento maggiore di questi»”

Sebbene lo scriba gli avesse chiesto il primo comandamento, il Signore gli rispose con due comandamenti. Con “ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza” e con “ama il tuo prossimo come te stesso”. Come Egli ha detto, questo comandamento è SIMILE al primo. Un altro vangelo aggiunge queste parole a quelle del Signore: “Da questi due comandamenti dipendono tutta la legge e i profeti” (Matteo 22:40). Anche 1 Giovanni 4:20-21 ci dice:

1 Giovanni 4:20-21
Se uno dice: «Io amo Dio», e odia il proprio fratello, è bugiardo; chi non ama infatti il proprio fratello che vede, come può amare Dio che non vede? E questo è il comandamento che abbiamo ricevuto da lui: chi ama Dio, ami anche il proprio fratello.

Molti provano a non sbagliare su questo o su quel punto, o a non trasgredire a questo o a quel comandamento. Tuttavia, quello che ci dice la Parola di Dio è che tutto questo avrà luogo e continuerà solo quando amiamo il prossimo. Tutti i comandamenti sono riassunti in questo amore. Se non amiamo, allora tenteremo invano di conservare quello che solo l’amore può conservare.

Anastasio Kioulachoglou

Italiano: Alesia M. (Christian-translation.com)