Verità Bibliche
Abbonarsi

Atti 16:6-10: come Paolo giunse in Europa (PDF) Edizione PDF

Atti 16:6-10: come Paolo giunse in Europa



In Atti 16:6-10 leggiamo:

Atti 16:6-10
“Mentre attraversavano la Frigia e la regione della Galazia, furono impediti dallo Spirito Santo di annunziare la parola in Asia. Giunti ai confini della Misia, essi tentavano di andare in Bitinia, ma lo Spirito non lo permise loro. Cosí, attraversata la Misia, discesero a Troas. Durante la notte apparve a Paolo una visione. Gli stava davanti un uomo Macedone, che lo supplicava e diceva: «Passa in Macedonia e soccorrici». Dopo che ebbe visto la visione, cercammo subito di passare in Macedonia, persuasi che il Signore ci aveva chiamati là per annunziare loro il vangelo.”

Molti di noi possono trovarsi davanti a delle porte chiuse. Molti di noi probabilmente hanno provato a muoversi in una direzione, inseguendo qualcosa che generalmente è la volontà di Dio, solo per scoprire che la porta a cui stiamo bussando non è aperta. Ecco, non siamo i soli. È accaduto anche all’apostolo Paolo. Il suo scopo era predicare la Parola di Dio. Aveva già fatto un ottimo lavoro in Asia. Come leggiamo in Atti 16:5 “Le chiese dunque erano fortificate nella fede e crescevano di numero ogni giorno”. Era grande era il lavoro che Dio aveva fatto per mezzo di Paolo in quella regione, e volle continuare a farlo. Ma trovò la porta chiusa – non dal diavolo, non dalle persone, ma dallo Spirito Santo. Come dice la Scrittura: “furono impediti dallo Spirito Santo di annunziare la parola in Asia”. Provarono ad andare a Bitinia – sempre in Asia Minore – ma lo Spirito non glielo permise di nuovo. Sì, si possono avere scopi che sono conformi alla volontà di Dio in generale e di conseguenza si può bussare ad alcune porte – ma queste possono non aprirsi. La ragione – e come vedremo è accaduto proprio nel caso di Paolo – è che il Signore vuole indirizzare questi scopi verso percorsi che riflettono meglio la Sua volontà. Nel caso di Paolo, la porta che Dio chiuse lo portò alla fine a Troas, di fronte alla Macedonia, il posto in cui Dio voleva che andassero. Quando erano a Troas, il Signore diede loro le Sue istruzioni: non li voleva più in Asia, ma in Macedonia. Era giunto il momento in cui l’Europa ascoltasse la Parola di Dio, per questo Dio li volle proprio lì in quel momento.

Se sapete che qualcosa è la volontà di Dio, ma non avete ancora trovato una porta aperta: “BUSSATE E VI SARÀ APERTO”, dice la Parola (Luca 11:9). Paolo non stava seduto a Gerusalemme o ad Antiochia, aspettando la visione. Stava bussando alle porte. Era in cammino. Anche se le porte a cui aveva provato a bussare erano chiuse, alla fine lo portarono ad attraverso tutta l’Asia Minore fino a Troas, di fronte al posto in cui Dio voleva che fosse. Può accadere che le porte a cui bussate siano chiuse. Tuttavia, il Signore non dice “siediti e ti sarà aperto”. Egli dice BUSSA. E se alcune porte sono chiuse, Egli aprirà quella che Lui vuole per te.

Anastasio Kioulachoglou

Italiano: Alesia M. (Christian-translation.com)